Home   Forum Vita Quotidiana
Forum Vita Quotidiana
  vita quotidiana
  Lavoro e studio

  Precari, precari, precari

 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

Precari, precari, precari

n°14
ucciolo
Inviato il 17-08-2010 alle 18:12:59  profilanswer
 

ragà scusate ma oggi sto proprio nervoso. Io il lavoro ce l'ho, ma vedo tanti ragazzi, pure bravi, magari laureati, magari col master la specializzazione e tutto il resto che fanno na vita di merda perchè devono fare lavori del cavolo. questo paese non si merita nulla.
Io pure faccio il barista, che non è il massimo, ma non si può fare un progetto, un pensiero sul futuro, niente.. che tristezza.
 :fou:

(Pubblicità)
n°15
mariposa
Inviato il 18-08-2010 alle 00:08:19  profilanswer
 

Ti faccio presente che nn ci sono solo  i ragazzi laureati disoccupati..anzi che siano contenti di avere un lavoro se pure del "cavolo" perchè io che mi accontenterei di fare l'operaia..non trovo lavoro... eppure ho 17 anni di esperienza ed avevo il 5' livello..cioè quello piu' alto.... quindi...........
 
Siamo tutti sulla stessa barca.... ma nn stiamo a guardare il lavoro che dobbiamo fare... visto che risulta che le aziende richiedono extracomunitari...per vari motivi..ricattabilità , e perchè proprio i laureati non si adattano in attesa di meglio...io in fondo nel 2006 guadagnavo 1400€ come operaia... non mi sembra vergognosa la cosa. Anzi se qualche laureato lavora in fabbrica e vuole far cambio con me ...che mi contatti.

n°16
ucciolo
Inviato il 18-08-2010 alle 10:14:26  profilanswer
 

Citazione :

e perchè proprio i laureati non si adattano in attesa di meglio...


beh non stanno proprio così le cose: certo, nelle città di provincia dove lo stile di vita è alto sicuro che succede, ma se vai nei grossi centri questa distinzione non esiste. E poi scusa, però se c'abbiamo un sistema (universitario e generazionale) che ti fa studiare determinate cose, senza una vera connessione col mondo del lavoro, non mi sembra sia solo un problema di adattamento.
Poi c'hai ragione, la disoccupazione c'è per tutti, ma il concetto di precarietà è per me ancora più assurdo.

n°17
ross
Inviato il 18-08-2010 alle 10:17:04  profilanswer
 

ragazzi io non sono più una ragazzina e ho le stesse vostre sensazioni. Mi rendo conto che ormai, per un neo-laureato di 25 anni non è possibile crearsi una strada immaginarsi un futuro che non prenda piede da un grande sforzo di immaginazione.  
Ancora a quelli della mi generazione un lavoro di qualche tipo, rispondente ai nostri interessi, è stato dato: ma dopo di noi il nulla. è molto triste e capisco ucciolo nella sua amarezza.
 

n°37
Julia83
Inviato il 15-04-2011 alle 17:17:36  profilanswer
 

Siamo tutti bamboccioni! Ma come si fa ad andare via di casa? Senza un contratto di lavoro non ti danno di certo un mutuo e anche per fittare una stanza ti fanno spesso storie! E non hanno manco torto perchè se ho un contratto per tre mesi con quale certezza posso andarmene da casa? Se non lo rinnovano come mi sostengo? Io  ho i miei genitori che mi aiutano anche se non vivo più con loro ma tanti miei coetanei non hanno questa fortuna!  
Mariposa sinceramente sono laureata e ho fatto e faccio qualsiasi lavoro, dalla cameriera alla baby-sitter, però come dice Ucciolo se non avessi studiato anche per una posizione professionale migliore avrei iniziato subito a lavorare e se proprio avessi voluto studiare mi sarei laureata anche in vent'anni: intanto lavoravo e i miei non dovevano mantenermi e pagare le tasse!

(Pubblicità)
n°39
Topi83
Inviato il 17-04-2011 alle 14:28:36  profilanswer
 

aaaaaaaaaaaaahhhhh, ragazzi, come vi capicso :sweat: ! siamo davvero tutti sulla stessa barca:dopo aver mollato l'università e non avere la minima idea di dove sbattere la testa(anche se ho sempre avuto la fortuna che i miei mi coprivano le spalle)ho cercato da lavorare all'infinito,facendo mille colloqui e alrettante aste all'ufficio di collocamento. alla fine, esasperata ho fatto un corso e mi sono aperta una piccola bottega artigiana;posso ritenermi davvero fortunata anche se, ancora non ho la disponibilità per una macchina ne per andare via di casa :sweat:

n°45
Julia83
Inviato il 26-04-2011 alle 20:50:28  profilanswer
 

Io l'università l'ho finita...e ora non mi offrono che stage a gratis! Neanche un rimborso spese ...però vogliono gente che ha già esprienza e ti mettono a fare le stesse cose di chi ha uno stipendio...ad averne la possibilità mi metterei anch'io in proprio: è l'unica via, anche se cmq rischiosa!


Vai a:
Aggiungi una risposta
  vita quotidiana
  Lavoro e studio

  Precari, precari, precari

 

Discussioni relative
Varie discussioni relative a : Precari, precari, precari

Newsletter

Test consigliato

Calcola il tuo rischio di infarto

Test salute

Sei a rischio infarto?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale
Calcola la data del parto