Home   Forum Salute
Forum Salute
  salute
  Tumori

  cosa ne pensate?

 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

cosa ne pensate?

n°35
matu
Inviato il 21-06-2011 alle 23:02:28  profilanswer
 

Buongiorno a tutti!
Sto studiando per diventare medico, e sto proprio in questo periodo seguendo un corso che si interroga sul rapporto tra il medico e il suo paziente e sulle emozioni del paziente nella comunicazione da parte del medico di una diagnosi difficile, come può essere quella di un tumore.
 
Mi chiedevo se qualcuno fosse così disponibile e gentile, da dedicarmi qualche minuto per rispondere ad alcune domande che mi sono sorte proprio studiando questo argomento; questa richiesta mi sorge perchè davvero vorrei sapere come ci si può sentire, perchè immagino che una volta che sarò dall'altra parte, cioè sarò medico, dovrò considerare l'emotività del mio malato,come cioè il malato si sente emotivamente, prima che la sua malattia. In più, forse utilizzerò, sotto vostro consenso ovviamente, e in forma totalmente anonima, i vostri commenti e le vostre risposte come parte di una relazione che sto scrivendo proprio su questo argomento. Ovviamente, non siete costretti a rispondere per forza a tutte le domande! Rispondete a quelle che volete voi, va benissimo. Vi ringrazio immensamente della vostra disponibilità.
 
Le domande sono:  
 
1) Cosa hai provato, nel momento in cui ti è stata comunicata la diagnosi della tua malattia di tumore? Timore, depressione, solitudine...  
2) Come si è comportato il tuo medico, quando te lo ha riferito? è stato brusco, obiettivo oppure empatico e disponibile, come un amico? Ha dimostrato di tenere a risolvere le tue ansie, le tue preoccupazioni??
3) Che parole avresti voluto sentire dal tuo medico, dopo la comunicazione della diagnosi? Parole di conforto, di tranquillizzazione, di amicizia??
4) Vi siete sentiti "traditi" dal vostro medico, o dall'illusione delle capacità curative della medicina? Che cosa avete provato nei suoi confronti? Rabbia? Disperazione? Vulnerabilità? Indifferenza?
5) Avreste voluto che la diagnosi vi fosse stata comunicata in maniera differente? O che non vi fosse proprio comunicata? Cosa avreste cambiato nel suo modo di comunicarvelo (parole, modo di fare, modo di parlare, luogo, situazione...)?
6) Il vostro medico sta dimostrandovi tutto quell'appoggio che voi giustamente da lui richiedete?? E' disponibile ad ascoltare dei vostri eventuali problemi? Se sì, Apprezzate e soprattutto ritenete utile il suo appoggio emotivo?
 
Qualsiasi altro commento è più che ben accetto!
 
 
Vi ringrazio ancora!

Citazione :

Citazione :

[#ff5500][/#ff5500]



Matu

(Pubblicità)
n°36
Julia83
Inviato il 30-06-2011 alle 20:22:30  profilanswer
 

Non hai idea di quanto mi fa piacere leggere questo post! Io non ho vissuto un'esperienza simile ma, anche se per sciocchezze, spesso i medici si dimostrano incapaci di rassicurare il paziente! Sembrano quasi scordarsi che hanno di fronte una persona! Sono sicura che diventerai un ottimo medico: sei partita col piede giusto! :)

n°41
belfagor
Inviato il 25-09-2012 alle 11:36:26  profilanswer
 

Si, non dev'essre facile per un medico trattare con pazienti affetti da tumori.
La tua è una bellissima iniziativa e spero troverai tante testimonianze.
 


Vai a:
Aggiungi una risposta
  salute
  Tumori

  cosa ne pensate?

 

Discussioni relative
Varie discussioni relative a : cosa ne pensate?

Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale