Home   Forum Salute
Forum Salute
 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


Ultima risposta
Discussione : Fistola vescico-vaginale in seguito ad isterectomia
lorelai Scusa ida ma quest'urologo mi pare un po' addormentato... e se provassi a sentire un altro parere?
E comunque due settimane col catetere mi sembra moooolto lungo come tempo, mah, l'ho conosciuta una donna che aveva fatto l'isterectomia e sinceramente dopo qualche giorno le hanno tolto tutto!
 
Secondo me non è facile che guarisca, tanto più se il medico è lui  :pfff:

La tua risposta
Login    Per inviare un messaggio, devi essere iscritto a questo forum ... se ancora non lo sei, clicca qui!
Il tono del tuo messaggio                        
                       
La tua risposta


[b][i][u][strike][spoiler][fixed][cpp][url][email][img][flash]Inserisci il codice di un video[*]   
 
   [quote]
 

Opzioni

 
Hai perso la password?


Anteprima della discussione
lorelai Scusa ida ma quest'urologo mi pare un po' addormentato... e se provassi a sentire un altro parere?
E comunque due settimane col catetere mi sembra moooolto lungo come tempo, mah, l'ho conosciuta una donna che aveva fatto l'isterectomia e sinceramente dopo qualche giorno le hanno tolto tutto!
 
Secondo me non è facile che guarisca, tanto più se il medico è lui  :pfff:
carella.ida Buongiorno, ho avuto due mesi fa un'isterectomia a causa della gravidanza con placenta previa ed accreta.
Dopo 2 settimane dall'intervento, dopo una cistografia, risultando l'intervento di isteroctomia concluso correttamente e non essendosi presentati ulteriori "effetti collaterali" decidono di togliermi anche il catetere.  
Purtroppo, però dopo qualche giorno ho iniziato ad avere delle perdite urinarie e successivamente viene diagnosticata tramite un'ulteriore cistografia ed una cistoscopia la presenza di una fistola vescico-vaginale.
L'urologo che mi segue mi ha consigliato di pazientare un ulteriore mese sperando che la fistola si richiuda da sola.
Purtroppo, le perdite dopo 2 mesi sono sempre presenti.  
Lo stesso urologo nel mese di novembre deciderà per un intervento chirurgico che risolva il problema.
Mi chiedo se è necessaria tutta questa attesa essendo ormai diventato il "problema" fastidioso e limitante e se davvero c'è la possibilità dopo 2 mesi che la fistola guarisca spontaneamente.
Inoltre, vorrei avere maggiori informazioni in merito all'intervento che dovrò subire, l'urologo non mi dice molto, poiché ho il mio terzo bambino di due mesi da "gestire".
 
Grazie.
Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale