Home   Forum Salute
Forum Salute
 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


Ultima risposta
Discussione : Un successo per la campagna di sensibilizzazione sulle febbri periodic
salutedomani A fare la differenza è il primo anticorpo monoclonale per un gruppo di malattie rare: le CAPS, febbri periodiche di origine genetica, che colpiscono un paziente su un milione;  canakinumab è il primo anticorpo monoclonale che spegne a monte l’infiammazione e, grazie alla sua selettività d’azione, consente una remissione rapida e duratura dei sintomi.
 
Spiega Fabrizio De Benedetti, Responsabile U.O.C. Reumatologia, Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma “Le CAPS sono febbri periodiche rare, di origine genetica, fortemente invalidanti; il quadro clinico può essere via via più grave, con febbri ricorrenti o persistenti, ingrandimento della milza, deformità articolari, interessamento dell’orecchio con sordità, infiammazione delle meningi, cefalee persistenti e danni al sistema nervoso centrale”.
http://tinyurl.com/3njvcjb

La tua risposta
Login    Per inviare un messaggio, devi essere iscritto a questo forum ... se ancora non lo sei, clicca qui!
Il tono del tuo messaggio                        
                       
La tua risposta


[b][i][u][strike][spoiler][fixed][cpp][url][email][img][flash]Inserisci il codice di un video[*]   
 
   [quote]
 

Opzioni

 
Hai perso la password?


Anteprima della discussione
salutedomani A fare la differenza è il primo anticorpo monoclonale per un gruppo di malattie rare: le CAPS, febbri periodiche di origine genetica, che colpiscono un paziente su un milione;  canakinumab è il primo anticorpo monoclonale che spegne a monte l’infiammazione e, grazie alla sua selettività d’azione, consente una remissione rapida e duratura dei sintomi.
 
Spiega Fabrizio De Benedetti, Responsabile U.O.C. Reumatologia, Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma “Le CAPS sono febbri periodiche rare, di origine genetica, fortemente invalidanti; il quadro clinico può essere via via più grave, con febbri ricorrenti o persistenti, ingrandimento della milza, deformità articolari, interessamento dell’orecchio con sordità, infiammazione delle meningi, cefalee persistenti e danni al sistema nervoso centrale”.
http://tinyurl.com/3njvcjb
Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale