Home   Forum Salute
Forum Salute
 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


Ultima risposta
Discussione : Paura Sclerosi multipla, non vivo più
settembrina91 Salve a tutti, vi narro la mia vicenda
Tutto ha avuto inizio ad agosto di quest'anno. Ero con il mio fidanzato, mi teneva la mano e all'improvviso non mi sento più il braccio sinistro, segue un attacco di panico, temo che mi stia venendo un infarto, mi batte il cuore forte, mi manca il respiro, mi sento depersonalizzata e questa situazione di deperesonalizzazione dura per qualche giorno. Mi sento stanca e noto formicolii e intorpidimenti agli arti specialmente lato sinistro. Vado a pronto soccorso le analisi e l'elettrocardio sono buoni e mi dimettono. La parestesia continua e inizio a sentire dolore alla gamba destra, un dolore e un fastidio-debolezza che ad oggi ho ancora. Mi sveglio sempre stanca, debole. Mi convinco tramite internet di avere la sclerosi multipla. Vado da un neurologo che non nota nulla di particolare ma mi prescrive la RM dopo un mese da qll incontro se i fastidi (avevo anche capogiri e mancanza di equilibrio) fossero continuati. Vedo un altro neurologo che denota una sporadica parestesia e mi dice di fare un'urgente RM in toto con contrasto. Tra lacrime e voglia di morire assoluta al sol pensiero di esser malata faccio la risonanza senza contrasto perchè i tecnici e i dottori presenti al momento dicono che in toto sto assolutamente bene(questo a 20 gg circa dalla comparsa dei sintomi). I formicolii, gli spasmi, braccia e gambe che si addormentano di continuo appena mi siedo per poco più di qualche minuto il senso di pizzicore e agji nella pelle e il dolore e la stanchezza degli arti (gamba destra in primis) mi portano da un reumatologo che mi consiaglia l'elettromiografia. Mi convinco di avere la SLA. Vado da quest'altro neurologo (non so il nome specifico ma si occupa di poblemi neuro-muscolari) mi fa una visita davvero completa e mi dice che non necessito di altre visite, che l'unico mio difetto è come appoggio il piede sinistro.
IO ad oggi ho ancora intorpidimenti vari, pizzicori, formicolii forti agli altri, dolore alla gamba destra, talvolta non riesco a mettere a fuoco l'immagine...
Tutti mi dicono: è ansia.
Possibile che l'ansia faccia tutto questo? possibile? intanto io continuo ad esser convinta della mia SM, nessuno m crede... ma io non posso accettare che tutto questo sia frutto d'ansia.
Sto perdendo il mio fidanzato... sono sempre triste o arrabbiata e lui non fa altro che deridermi e dirmi che sono una malata immaginaria...
Cosa ne pensate?

La tua risposta
Login    Per inviare un messaggio, devi essere iscritto a questo forum ... se ancora non lo sei, clicca qui!
Il tono del tuo messaggio                        
                       
La tua risposta


[b][i][u][strike][spoiler][fixed][cpp][url][email][img][flash]Inserisci il codice di un video[*]   
 
   [quote]
 

Opzioni

 
Hai perso la password?


Anteprima della discussione
settembrina91 Salve a tutti, vi narro la mia vicenda
Tutto ha avuto inizio ad agosto di quest'anno. Ero con il mio fidanzato, mi teneva la mano e all'improvviso non mi sento più il braccio sinistro, segue un attacco di panico, temo che mi stia venendo un infarto, mi batte il cuore forte, mi manca il respiro, mi sento depersonalizzata e questa situazione di deperesonalizzazione dura per qualche giorno. Mi sento stanca e noto formicolii e intorpidimenti agli arti specialmente lato sinistro. Vado a pronto soccorso le analisi e l'elettrocardio sono buoni e mi dimettono. La parestesia continua e inizio a sentire dolore alla gamba destra, un dolore e un fastidio-debolezza che ad oggi ho ancora. Mi sveglio sempre stanca, debole. Mi convinco tramite internet di avere la sclerosi multipla. Vado da un neurologo che non nota nulla di particolare ma mi prescrive la RM dopo un mese da qll incontro se i fastidi (avevo anche capogiri e mancanza di equilibrio) fossero continuati. Vedo un altro neurologo che denota una sporadica parestesia e mi dice di fare un'urgente RM in toto con contrasto. Tra lacrime e voglia di morire assoluta al sol pensiero di esser malata faccio la risonanza senza contrasto perchè i tecnici e i dottori presenti al momento dicono che in toto sto assolutamente bene(questo a 20 gg circa dalla comparsa dei sintomi). I formicolii, gli spasmi, braccia e gambe che si addormentano di continuo appena mi siedo per poco più di qualche minuto il senso di pizzicore e agji nella pelle e il dolore e la stanchezza degli arti (gamba destra in primis) mi portano da un reumatologo che mi consiaglia l'elettromiografia. Mi convinco di avere la SLA. Vado da quest'altro neurologo (non so il nome specifico ma si occupa di poblemi neuro-muscolari) mi fa una visita davvero completa e mi dice che non necessito di altre visite, che l'unico mio difetto è come appoggio il piede sinistro.
IO ad oggi ho ancora intorpidimenti vari, pizzicori, formicolii forti agli altri, dolore alla gamba destra, talvolta non riesco a mettere a fuoco l'immagine...
Tutti mi dicono: è ansia.
Possibile che l'ansia faccia tutto questo? possibile? intanto io continuo ad esser convinta della mia SM, nessuno m crede... ma io non posso accettare che tutto questo sia frutto d'ansia.
Sto perdendo il mio fidanzato... sono sempre triste o arrabbiata e lui non fa altro che deridermi e dirmi che sono una malata immaginaria...
Cosa ne pensate?
Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale