Home   Forum Salute
Forum Salute
 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


Ultima risposta
Discussione : Conoscere l'argento colloidale ionico
Valentina1037 Mentre la FDA (Food and Drugs Administration) usa le sue prerogative legali per dichiarare che l’argento colloidale non è stato riconosciuto “sicuro ed efficace” per l’uso quale agente ani-infettivo naturale, invece, è stato, comunque usato per tale scopo fin dagli inizi del 1900.
 
Qui vengono riportate le dichiarazioni provenienti da una grande quantità di fonti sull’impiego dell’argento colloidale per la salute e in campo medico. (Per favore, notate che, per nessun motivo, queste dichiarazioni devono essere intese quali prescrizione al’uso dell’argento colloidale per gli scopi non sopportati dalla FDA. Queste dichiarazioni si intendono a scopo puramente informativo).
 
1.    "L’argento, nella sua forma metallica o di ioni disciolti, combatte i microorganismi interferendo con i processi sui quali respirano o si riproducono. I test dimostrano che gli ioni argento uccidono i microrganismi, dai pericolosi ceppi di E. Coli che causano intossicazioni alimentari fino ai batteri staphylococchi, responsabili di serie infezioni.
 
Quando è ridotto in piccole particelle, questo metallo diviene più efficace contro i microbi, perché venendo a contatto con i batteri, ne possono ricoprire superfici maggiori, dichiara Andrew Maynard, un medico e capo consulente scientifico per il progetto sulle Nanotecnologie Emergenti del Woodrow Wilson International Center for Scholars in Washington."
 
n  Wall Street Journal, June 6, 2006, The War Against Germs Has a Silver Lining
 
2.      "La somministrazione dell’argento colloidale a soggetti umani, è stato fatto in un grandissimo numero di casi con risultati sorprendenti … ha il vantaggio di essere rapidamente fatale per i parassiti, senza avere azioni tossiche per l’ospite. E’ cosa riconosciuta. Protegge i conigli, a cui sono state somministrate dosi dieci volte quelli mortali, di tossine del tetano o della difterite.
 
a.       Colloids In Biology and Medicine (1919) by Alfred Searle, founder of the giant Searle Pharmaceuticals firm
 
3.      "L’argento colloidale è un agente guaritivo e disinfettante poco costoso e ha una miriade di applicazioni. E’ un liquido trasparente sul giallino, composto da particelle argento puro al 99,9 %, delle dimensioni approssimative dai 0.001 ai 0.01 micron di diametro e in sospensione nell’acqua bi-distillata. L’argento colloidale può essere miscelato sia ad acqua di rubinetto che ad acqua distillata e applicato topicamente, ingerito per bocca, o amministrato per endovena.  
 
https://sites.google.com/site/argen [...] se-argento

La tua risposta
Login    Per inviare un messaggio, devi essere iscritto a questo forum ... se ancora non lo sei, clicca qui!
Il tono del tuo messaggio                        
                       
La tua risposta


[b][i][u][strike][spoiler][fixed][cpp][url][email][img][flash]Inserisci il codice di un video[*]   
 
   [quote]
 

Opzioni

 
Hai perso la password?


Anteprima della discussione
Valentina1037 Mentre la FDA (Food and Drugs Administration) usa le sue prerogative legali per dichiarare che l’argento colloidale non è stato riconosciuto “sicuro ed efficace” per l’uso quale agente ani-infettivo naturale, invece, è stato, comunque usato per tale scopo fin dagli inizi del 1900.
 
Qui vengono riportate le dichiarazioni provenienti da una grande quantità di fonti sull’impiego dell’argento colloidale per la salute e in campo medico. (Per favore, notate che, per nessun motivo, queste dichiarazioni devono essere intese quali prescrizione al’uso dell’argento colloidale per gli scopi non sopportati dalla FDA. Queste dichiarazioni si intendono a scopo puramente informativo).
 
1.    "L’argento, nella sua forma metallica o di ioni disciolti, combatte i microorganismi interferendo con i processi sui quali respirano o si riproducono. I test dimostrano che gli ioni argento uccidono i microrganismi, dai pericolosi ceppi di E. Coli che causano intossicazioni alimentari fino ai batteri staphylococchi, responsabili di serie infezioni.
 
Quando è ridotto in piccole particelle, questo metallo diviene più efficace contro i microbi, perché venendo a contatto con i batteri, ne possono ricoprire superfici maggiori, dichiara Andrew Maynard, un medico e capo consulente scientifico per il progetto sulle Nanotecnologie Emergenti del Woodrow Wilson International Center for Scholars in Washington."
 
n  Wall Street Journal, June 6, 2006, The War Against Germs Has a Silver Lining
 
2.      "La somministrazione dell’argento colloidale a soggetti umani, è stato fatto in un grandissimo numero di casi con risultati sorprendenti … ha il vantaggio di essere rapidamente fatale per i parassiti, senza avere azioni tossiche per l’ospite. E’ cosa riconosciuta. Protegge i conigli, a cui sono state somministrate dosi dieci volte quelli mortali, di tossine del tetano o della difterite.
 
a.       Colloids In Biology and Medicine (1919) by Alfred Searle, founder of the giant Searle Pharmaceuticals firm
 
3.      "L’argento colloidale è un agente guaritivo e disinfettante poco costoso e ha una miriade di applicazioni. E’ un liquido trasparente sul giallino, composto da particelle argento puro al 99,9 %, delle dimensioni approssimative dai 0.001 ai 0.01 micron di diametro e in sospensione nell’acqua bi-distillata. L’argento colloidale può essere miscelato sia ad acqua di rubinetto che ad acqua distillata e applicato topicamente, ingerito per bocca, o amministrato per endovena.  
 
https://sites.google.com/site/argen [...] se-argento
Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale