Home   Forum Salute
Forum Salute
  salute
  Forum a tema libero sulla salute

  Come guarire dalla sinusite? Con aceto di mele e argento colloidale

 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

Come guarire dalla sinusite? Con aceto di mele e argento colloidale

n°600
Valentina1​037
Inviato il 13-06-2016 alle 20:13:41  profilanswer
 

Fonte:http://www.dionidream.com/sinusite-aceto-di-mele-argento-colloidale/
 
Come ripulire i seni nasali dal muco
 
    Eliminare completamente dalla dieta i cibi responsabili della candida
    Consumare integratori adatti a debellare la candida come descritto in I 20 sintomi della candida e come sconfiggerla definitivamente
    Usare aceto di mele e argento colloidale
 
Fase #1 – Trattamento con Aceto di Mele
 
L’aceto di mele biologico è un potente mucolitico che ha anche un azione disinfettante e depurativa. Si mette 1-2 cucchiai di aceto in un bicchiere d’acqua e si beve, per quattro volte al giorno, nell’arco di una settimana sarà drenato il muco nel seno paranasale. In alcuni casi con il solo utilizzo di questo metodo ha ottimi risultati! Per chi è spesso fuori casa o vuole agire ancora più facile può fare così: bere una soluzione, durante l’arco della giornata, ottenuta mescolando ½ tazza di aceto di mele in circa 2 litri di acqua, per una settimana.
 
Dopo una settimana di drenaggio con aceto di mele si assicurerà la fuoriuscita di grandi quantità di muco e questa terapia servirà affinché i seni paranasali siano meno ostruiti dal muco.
Fase #2 – Trattamento con Argento Colloidale
 
In questa fase continuare a prendere l’aceto di mele come prima. L’argento colloidale è uno dei più potenti antibiotici naturali che esista, sembra infatti che nessun microbo o fungo riesce a sopravvivere a contatto con esso. Prendere una pipetta o siringa senza ago e succhiarci dentro una miscela fatta con mezza tazzina d’acqua e 10 gocce di argento colloidale (dose sufficiente per entrambe le narici): Spruzzare il contenuto nella narice, e volgere la testa all’indietro per non far uscire il liquido. Stare in questa posizione per due minuti e poi soffiarlo fuori. Ripetere l’operazione sull’altra narice. L’argento colloidale penetra nella mucosa disinfettandola completamente.  Si deve ripetere il trattamento due volte al giorno per una settimana.  Nemmeno le sinusiti più forti e vecchie di decenni possono resistere a questo trattamento.
L’argento è un minerale che non è possibile assumere in quantità sufficiente attraverso l’alimentazione.
 
 
Informazioni più dettagliate sull'argento colloidale -
Fonte  https://sites.google.com/site/argen [...] ico-10-ppm
 
Il Dr. Robert Becker, un noto ricercatore della Syracuse University, riconosce la correlazione tra bassi livelli di argento nel corpo con un sistema immunitario non perfettamente funzionante, e ritiene che la scarsa presenza di questo minerale-traccia nel nostro corpo indichi sempre un sistema immunitario carente.
 
Si ritiene che possa essere efficace per più di 650 tra differenti tipi di batteri, parassiti, funghi e virus, questo senza effetti collaterali sia negli uomini che negli animali e nelle piante.
 
Riesce a ridurre la prognosi e l’aggressività di un’ampissima gamma di infezioni batteriche.
 
Agisce come catalizzatore per “disinnescare” quegli enzimi che tutti gli organismi unicellulari, come i batteri, i funghi e i virus, usano per ‘respirare’.
 
L’azione della soluzione di ACI è quindi paragonabile al togliere nutrimento e ossigeno a questi virus e batteri che non riuscendo più a proliferare muoiono.
 
I test di laboratorio indicano che l’argento è tossico per tantissimi tipi di batteri, funghi, protozoi, parassiti e molti tipi di virus.
 
Attualmente sembrerebbero esserci solo 8 tipi di patogeni che sono resistenti all’uso della soluzione di argento (elencate in appendice).
 
I test di laboratorio mostrano come i patogeni vengono distrutti nel giro di pochi minuti dal contatto con la soluzione di argento senza riscontrare risposte di resistenza come succede invece con gli antibiotici. Teniamo presente che le varie soluzioni di argento si conoscono almeno da inizio 1900.
 
Questo risultato si ha anche con i batteri da streptococco e stafilococco. Allo stesso modo vengono uccisi i parassiti quando sono nello stato larvale, mentre non è efficace per quelli già adulti.
 
Una buona soluzione di argento colloidale prodotta ai nostri giorni, sembra in grado di proteggere gli enzimi naturali del corpo e stimolare la crescita cellulare per andare a riparare i danni tissutali.
 
E’ assolutamente non tossico sia per gli animali che per l’uomo.

(Pubblicità)

Vai a:
Aggiungi una risposta
  salute
  Forum a tema libero sulla salute

  Come guarire dalla sinusite? Con aceto di mele e argento colloidale

 

Discussioni relative
Rinforzare il sistema immunitario con Argento Colloidale ionicoargento colloidale ionico e fuoco di Sant'Antonio
Argent colloidale ionico e Fuoco di Sant'AntonioConoscere l'argento colloidale ionico
come ingrassare a 13 anni?sapete come funziona la elettroterapia?
come funziona l'emicrania 
Varie discussioni relative a : Come guarire dalla sinusite? Con aceto di mele e argento colloidale

Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale