Home   Forum Salute
Forum Salute
  salute
  Depressione e stress

  rientri, maledetti rientri..

 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

rientri, maledetti rientri..

n°37
ross
Inviato il 03-08-2010 alle 16:33:56  profilanswer
 

Ciao a tutti,
 
sono purtroppo rientrata dalle ferie, 10 giorni bellissimi dove sono riuscita a staccare del tutto, o almeno credevo..
Appena tornata in ufficio il mio capo mi ha investito con una serie di attacchi dovuti al fatto che, a suo modo di vedere, mi sono assentata per troppo tempo, nonostante le ferie siano un diritto.
Preciso: non mi ha detto direttamente che sono stata via troppo, ma  ha messo in discussione tutto il mio lavoro facendomela pagare per le vacanze. :fou:  
Adesso sono più stressata che prima di partire.
Invidio veramente tanto che riesce a non farsi mai coinvolgere dal lavoro, e a separare, io non riesco e ci sto malissimo!!

(Pubblicità)
n°38
dolcesolel​una
Inviato il 04-08-2010 alle 16:19:20  profilanswer
 

Ciao Ross  :) ,

Citazione :

Invidio veramente tanto che riesce a non farsi mai coinvolgere dal lavoro, e a separare, io non riesco e ci sto malissimo!!


Comprendo bene la tua invidia perchè la provo anche io :??: Fino ad oggi ho cambiato 5 posti di lavoro e in ognuno di questi ho sempre avuto qualche problema. Per un anno ho lavorato in una gabbia di matti dove il titolare ci provava addirittura con le dipendenti e se gli chiedevi un permesso voleva sapere assolutamente il motivo, altrimenti non te lo dava :ouch: In quel periodo sono stata malissimo perchè se provavi a farti valere un po' di più, si vendicava a partire dal giorno dopo, trovando qualcosa che non andava nel lavoro svolto, anche se era perfetto. Purtroppo credo ci siano molti di queste situazioni in giro :pfff:


---------------
pensa all'unico posto dove vai sempre con la mente e sappi che quel posto esiste
n°39
ross
Inviato il 06-08-2010 alle 16:00:44  profilanswer
 

:fou: Ciao Dolce, si queste situazioni al limite del mobbing sono molto difficili da sostenere. Soprattutto perchè sul luogo di lavoro è difficile distinguere e rendersi conto dei confini leciti e illeciti.
Io poi sono di fatto una libera professionista, non dipendente, cosa che mi espone a un maggio rischio di mobilità nonchè ricatto.
Non è giusto!
Bisognerebbe avere qualcuno che ci protegge veramente, e noi stessi essere consci dei notri diritti. :pfff:

n°40
habanera
Inviato il 08-08-2010 alle 13:10:55  profilanswer
 

Citazione :

Bisognerebbe avere qualcuno che ci protegge veramente, e noi stessi essere consci dei notri diritti


 
c'è mezza verita in quello che dici...  
 
qualcuno che ci protegge c'è...i sindacati esistono per quello !!! ma quanti di voi hanno le palle per rivolgersi a loro??? pochi perchè nessuno ha ancora capito che oltre a dei doveri si hanno anche dei diritti .. adesso la legge per mobbing è attiva e puo' essere usata..quindi invece di piangersi addosso bisogna reagire.
 
Queste situazioni rimangono finche nessuno alza la testa..è sempre la solita storia dell'italiano che si lamenta ma nn muove un dito per cambiare le cose...

n°41
ross
Inviato il 09-08-2010 alle 17:38:22  profilanswer
 

Habanera ti sei mai rivolta a un sindacato? sai che per alcune categorie non esiste neanche o se esiste è di mera facciata?
Purtroppo i sindacati, e ti assicuro che lo so per esperienza, sono a loro volta dei sistemi di privilegio per alcune determinate categorie.
Spostati dal mondo della produzione diretta e del lavoro subordinato, vai nel precariato o nell'assunzione dirigenziale o a progetto, e i sindacati scompaiono. Purtroppo in Italia è così.

(Pubblicità)
n°42
enzalily
Inviato il 14-08-2010 alle 12:52:01  profilanswer
 

buongiorno

n°44
habanera
Inviato il 15-08-2010 alle 20:44:38  profilanswer
 

ross ha scritto :

Habanera ti sei mai rivolta a un sindacato? sai che per alcune categorie non esiste neanche o se esiste è di mera facciata?
Purtroppo i sindacati, e ti assicuro che lo so per esperienza, sono a loro volta dei sistemi di privilegio per alcune determinate categorie.
Spostati dal mondo della produzione diretta e del lavoro subordinato, vai nel precariato o nell'assunzione dirigenziale o a progetto, e i sindacati scompaiono.

Citazione :

Purtroppo in Italia è così.




 
Certo che ho usufruito dei sindacati se no non l'avrei detto !! Sai perchè per alcune categorie non esiste o è una facciata?? Perchè queste categorie pur di non perdere privilegi o di stare tranquilli non ne hanno mai fatto uso....se non ci fossero stati gli "OPERAI" in Italia a conquistare i diritti di cui tutti godete...sarebbe molto peggio...e chi è che sciopera sempre....gli operai...chi lotta anche rischiando..sempre loro!!
Allora anzichè stare sempre a lamentarsi  è ora di fare qualcosa e darsi una mossa..a lamentarsi son capaci tutti.
 
Tu dici

Citazione :

Purtroppo in Italia è così.

allora che facciamo ?? Continuiamo a lasciare cosi le cose o si fà qualcosa....pensate a cosa lasciate ai vostri figli...

n°45
ross
Inviato il 18-08-2010 alle 10:35:21  profilanswer
 

Capiamoci Habanera: io non nego affatto che certe categorie sociali, come gli operai e il sistema delle fabbriche, abbiano fatto la storia del sindacato in questo paese, e di conseguenza siano esempi da seguire.
Ma prendi un telefonista di un call center assunto con contratto a chiamata giornaliero tramite agenzia di lavoro interinale, e un metalmeccanico della fiat: a parità massacrante di lavoro (ricerche alla mano il call center provoca più danni alla salute che il lavoro in fabbrica secondo gli standard di sicurezza moderni) dove stanno i diritti dell'uno e dell'altro? il telefonista può essere lasciato a casa da un giorno all'altro, e non saprebbe neanche a chi rivolgersi. Il metalmeccanico, (ovviamente per fortuna) qualcuno che lo ascolta lo trova.  

Citazione :

....se non ci fossero stati gli "OPERAI" in Italia a conquistare i diritti di cui tutti godete...sarebbe molto peggio...e chi è che sciopera sempre....gli operai...chi lotta anche rischiando..sempre loro!!  


Gli scioperi non solo si partecipano, ma soprattutto si organizzano... e chi li organizza? i sindacati, che se si occupano di solo alcune categorie (metalmeccanici, pubblico impiego, trasporti) e non di altre, automaticamente escludono grandi gruppi di lavoratori.
Quindi si, facciamo cambiare le cose, e cominciamo a capire come funziona veramente il mercato del lavoro, lasciando perdere gli slogan.

(Pubblicità)
n°46
habanera
Inviato il 19-08-2010 alle 21:49:29  profilanswer
 

Citazione :

Gli scioperi non solo si partecipano, ma soprattutto si organizzano... e chi li organizza? i sindacati, che se si occupano di solo alcune categorie (metalmeccanici, pubblico impiego, trasporti) e non di altre,


 
E no ross mi spiace ma nn è cosi... gli scioperi vengono organizzati per tutte le categorie...ma leggi bene quello che ho scritto..LE ALTRE CATEGORIE NON PARTECIPANO.... non ho mai visto un'azienda tessile doce ci siano operaie/i che aderiscono ad uno sciopero...e vengono fatti per tutti anche per loro... idem per altre categorie..hanno troppa paura a mettersi ingioco...se viene fatto uno sciopero per l'Art.18 ad esempio riguarda tutte le categorie... ma chi ha detto che gli scioperi organizzati siano validi solo per una categoria???? chi l'ha messo in testa agl'italiani??
Riguardo la Fiat meglio non parlarne... i lavoratori si sono venduti per lavorare e manderanno in malora l'italia... e tutti  idiritti ottenuti in anni di lotte.....
L'ignoranza non paga...specie nel lavoro... ovunque si è assunti e ripeto ovunque hai una categoria di appartenenza con doveri e diritti... ma informarsi è troppa fatica ..ripeto..lamentarsi sempre per gli italiani è piu' comodo.


Vai a:
Aggiungi una risposta
  salute
  Depressione e stress

  rientri, maledetti rientri..

 

Discussioni relative
Varie discussioni relative a : rientri, maledetti rientri..

Newsletter

Test consigliato

Ischemia e ictus: sei a rischio?

Test salute

Quiz - Ictus e ischemia

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale