Home   Forum Psicologia
Forum Psicologia
 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


Ultima risposta
Discussione : BUON COMPLEANNO, KATIA. SAREBBERO 35...
allelamorettina Cari amici miei, amici di Katia, amici miei e di Katia, amici miei che, pur non conoscendola, avete imparato a vivere un po' la mia Katia,
non trovo le parole per ringraziarvi.  
 
In data 25 settembre ho postato una lettera dedicata a lei per ricordarla nel giorno della nascita e non della morte, parola che ancora fatico a pronunciare. Francamente l'ho scritta in preda alla sofferenza, non era mediata, né riletta e non so neanche con quale forza l'abbia pubblicata.  
 
Sta di fatto che la vostra sensibilità, il vostro sostegno, le vostre parole, i cuori, i messaggi privati, gli abbracci, le dediche e anche il silenzio, mi hanno dato prova, ancora una volta, di quanto importante sia l'Amore di cui ho fatto esperienza in un giorno di dolore.
 
In quel martedì, sebbene mi illuda di averle ormai versate tutte, le lacrime hanno incessantemente solcato il mio viso, ma grazie a voi, ho trovato anche il tempo e la forza per sorridere. Mi avete riscaldato il cuore ed emozionato. Fin quando avrò voi, sarò una persona ricca.  
 
L'amore che mi avete trasmesso, l'amore che ci emoziona, quello che ci fa piangere, ridere, arrabbiare, l'amore conta... Lo stesso che ha reso e renderà Katia e tutti i nostri cari immortali.
 
Semplicemente grazie.
Ale

La tua risposta
Login    Per inviare un messaggio, devi essere iscritto a questo forum ... se ancora non lo sei, clicca qui!
Il tono del tuo messaggio                        
                       
La tua risposta


[b][i][u][strike][spoiler][fixed][cpp][url][email][img][flash]Inserisci il codice di un video[*]   
 
   [quote]
 

Opzioni

 
Hai perso la password?


Anteprima della discussione
allelamorettina Cari amici miei, amici di Katia, amici miei e di Katia, amici miei che, pur non conoscendola, avete imparato a vivere un po' la mia Katia,
non trovo le parole per ringraziarvi.  
 
In data 25 settembre ho postato una lettera dedicata a lei per ricordarla nel giorno della nascita e non della morte, parola che ancora fatico a pronunciare. Francamente l'ho scritta in preda alla sofferenza, non era mediata, né riletta e non so neanche con quale forza l'abbia pubblicata.  
 
Sta di fatto che la vostra sensibilità, il vostro sostegno, le vostre parole, i cuori, i messaggi privati, gli abbracci, le dediche e anche il silenzio, mi hanno dato prova, ancora una volta, di quanto importante sia l'Amore di cui ho fatto esperienza in un giorno di dolore.
 
In quel martedì, sebbene mi illuda di averle ormai versate tutte, le lacrime hanno incessantemente solcato il mio viso, ma grazie a voi, ho trovato anche il tempo e la forza per sorridere. Mi avete riscaldato il cuore ed emozionato. Fin quando avrò voi, sarò una persona ricca.  
 
L'amore che mi avete trasmesso, l'amore che ci emoziona, quello che ci fa piangere, ridere, arrabbiare, l'amore conta... Lo stesso che ha reso e renderà Katia e tutti i nostri cari immortali.
 
Semplicemente grazie.
Ale
allelamorettina Ciao Katia,
Il 25 settembre è la data del tuo compleanno.  
 
Il 25 settembre mi mette davanti a un bivio: farti gli auguri rasentando la pazzia o ricordarti solo con un sorriso appena accennato ed evitarne di parlare per tenere a bada quel dolore chiuso dentro il petto che, in questi giorni, non ti fa respirare.
 
Il 25 settembre scandisce il tempo che passa. Sono già quasi 5 gli anni che ci separano, un numero che mi fa paura, un numero che a volte sembra più grande di me e più vigoroso della forza che conservo.  
 
La tua voce risuona ancora calda nelle mie orecchie e i tuoi occhi brillano nei miei anche quando questi sembrano perdere la luce. La luce però c'è, è la stessa che risplendeva nei tuoi e che continuo a fissare, incantata, nelle tue fotografie e su quella maledetta lapide del cimitero. Mi fissi e io non so rispondere, ma ti guardo e a stento so ripetere: "Mi manchi, amore mio, se solo fossi ancora qui..."  
 
Cara Katia, perché la vita è così dura a volte? So che non accetti domande del genere da parte mia; lo so perché mi spiegasti come viverla, come affrontarla senza temere la morte che fa inesorabilmente parte di questa. E so che odiavi vedermi triste, perchè hai sempre voluto il meglio per me; la mia realizzazione era la tua e così mi hai spinta a spiegare le ali e volare sulle ali della fantasia, di tutto ciò che anche quando sembra impossibile, alla fine non lo è, se lo si desidera.
 
Ci sono giorni in cui fisso il soffitto e cerco le risposte, mi manca saperti accanto a me in un giro in macchina o sdraiate sul tuo letto a ridere, a pensare che domani andrà sempre meglio. Mi manca la certezza del tuo amore. Mi manca il tuo profumo, la tua delicatezza, il tuo contatto.
 
Mi manchi tu. Tanto. Ti ho cercato in tanti paesi, in tanti volti, persino nei gatti. Ti ho scritta sulla pelle. Ti indosso nei tuoi abiti. Ti vivo quotidianamente in tutte le volte che mamma e papà mi chiamano 'Katia' e io mi volto, senza far notare che il mio nome è un altro.  Un lapsus che mi riempie di orgoglio. L'orgoglio di poterti ricordare, di poter rappresentare parte di te nella mia di esistenza.  
 
Non resta che scriverti: AUGURI, AMORE MIO.
 
Che le stelle ti guidino, ci guidino sempre... Buon cammino e chissà dove oggi ti fermerai per spegnere le 35 candeline.
 
Tua Ale
 
Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?