Home   Forum Psicologia
Forum Psicologia
 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


Ultima risposta
Discussione : Quando si smette di soffrire?
allelamorettina Ciao,  
io ho perso mia sorella 5 anni fa. Non si smette mai di soffrire, la sofferenza permea la tua esistenza e anche quando non ci pensi, in realtà vivi l'assenza di chi hai amato. La mia sofferenza si è sublimata nell'impossibilità di raggiungere la felicità. Non riesco a essere felice, c'è sempre qualcosa (che capisco essere la sua essenza) che mi impedisce di sentirmi veramente felice e poi quando meno me l'aspetto, nel silenzio della mia camera lontana da tutti, scoppio in lacrime...

La tua risposta
Login    Per inviare un messaggio, devi essere iscritto a questo forum ... se ancora non lo sei, clicca qui!
Il tono del tuo messaggio                        
                       
La tua risposta


[b][i][u][strike][spoiler][fixed][cpp][url][email][img][flash]Inserisci il codice di un video[*]   
 
   [quote]
 

Opzioni

 
Hai perso la password?


Anteprima della discussione
allelamorettina Ciao,  
io ho perso mia sorella 5 anni fa. Non si smette mai di soffrire, la sofferenza permea la tua esistenza e anche quando non ci pensi, in realtà vivi l'assenza di chi hai amato. La mia sofferenza si è sublimata nell'impossibilità di raggiungere la felicità. Non riesco a essere felice, c'è sempre qualcosa (che capisco essere la sua essenza) che mi impedisce di sentirmi veramente felice e poi quando meno me l'aspetto, nel silenzio della mia camera lontana da tutti, scoppio in lacrime...
lorelai Ciao arianna,  
ho perso mio padre anche io e posso dirti che in realtà il dolore non scompare mai, si attenua col tempo ma un po' ne resterà sempre...l'importante è conservare nel tuo cuore quello che ti ha insegnato nella vita e l'amore che ti dava. Già questo basta a andare avanti nella tua vita come lui vorrebbe...un abbraccio
Anto72 Io penso al bambino che ho perso ogni sera prima di andare a dormire, anche se non l'ho mai conosciuto neanche per pochi istanti perchè è nato già morto.
Posso solo immaginare cosa significhi perdere invece qualcuno che ti è stato accanto per quasi tutta la vita.
Devi riuscire a trasformare la tristezza ed il dolore in qualcosa di positivo, non è facile ma ci devi provare!
lithium Anche io non ho mai dovuto affrontare un dolore come il tuo e posso solo immaginarlo.
Mi unisco alle parole di Tito puente che ha saputo esprimere esattamente quello che penso anche io.
 
tito puente ciao arianna..di solito mi limito ad esporre opinioni tra la verità e l'ironia per alleviare quel senso di malessere che purtoppo è insito nel dna umano.. il quale in me ha trovato terreno fertille!!
Però questo è un tema che mi tocca molto..già leggendo le tue parole il pianto ha preso il sopravvento.....io fortunatamente ho ancora mio papà, spesso mi immedesimo in un eventuale tristissimo evento come il tuo....ma non ho mai trovato risposta o rimedio un tantino  accettabile...penso che l'unica cosa da fare sia non permettere al dolore di prendere il posto dell'amore...
In fondo non c'è niente di male a far finta che lui ti risponda quando lo chiami...anche perchè probabilmente ti sta rispondendo davvero!
D'altronde non possiamo fare altro...prova piano piano a trasformare le lacrime in sorrisi...Se esistesse un rimedio meno banale del mio te lo regalerei volentieri....ricordati l'Equazione;...  
- lacrime + sorrisi = meglio
non so come concludere....
 Sù Arianna
 
arianna Io ho perso il mio papà da tre anni. E' successo all'improvviso ed il dolore è stato terribile. Ci sono giorni in cui mi sveglio pensando, oggi devo chiamare papà, e poi realizzo che non lo posso fare.
Dopo tanto tempo spesso ancora piango quando mi viene in mente un ricordo di noi due insieme.
Secondo voi riuscirò mai a smettere di soffrire oppure mi porterò sempre dentro una parte di questo dolore?
 
Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?