Home   Forum Psicologia
Forum Psicologia
  psicologia
  Depressione, stress

  come ho combattuto la depressione

 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

come ho combattuto la depressione

n°182
Dany77
Inviato il 24-06-2011 alle 20:21:05  profilanswer
 

La mia esperienza la potete ascoltare su http://www.youtube.com/watch?v=npBcONO3TDQ   ;)


Messaggio modificato da Dany77 il 03-07-2011 alle 14:56:53
(Pubblicità)
n°183
Dany77
Inviato il 24-06-2011 alle 20:31:56  profilanswer
 

Andate su Youtube e guardate il video sindrome bipolare un equilibrio da ritrovare...............

n°184
Julia83
Inviato il 26-06-2011 alle 13:35:10  profilanswer
 

Io credo che dal momento che le malattie psicologiche si generano nel cervello abbiamo anche il potere di controllarle senza bisogno di farmaci. In fondo la storia di questo ragazzo non è la prima che lo dimostra! Mi piace sentire queste storie! :)

n°185
Dany77
Inviato il 26-06-2011 alle 14:02:22  profilanswer
 

il ragazzo di questa storia sono io!

n°186
Julia83
Inviato il 26-06-2011 alle 14:44:42  profilanswer
 

Allora non posso che farti i miei più vivi complimenti! Sono le persone come te che mi fanno essere ottimista sulle capacità umane di vincere qualsiasi malattia! Il tuo amico medico deve esserti stato molto vicino anche a livello umano, sbaglio?

(Pubblicità)
n°187
Dany77
Inviato il 26-06-2011 alle 15:37:15  profilanswer
 

Julia83 ha scritto :

Allora non posso che farti i miei più vivi complimenti! Sono le persone come te che mi fanno essere ottimista sulle capacità umane di vincere qualsiasi malattia! Il tuo amico medico deve esserti stato molto vicino anche a livello umano, sbaglio?


Diciamo che servono entrambe le cose,i farmaci mi servivano per staccarmi forzatamente dal pensiero ossessivo da solo non riuscivo,è come quando tutte le persone hanno una preoccupazione e si mettono davanti alla tv,non riescono a seguire i film perchè il loro pensiero li predomina,è anche vero che tutti dopo aver riposato vedono i problemi in modo differente,sembrano più piccoli,dove invece quando pensi,pensi,pensi e non ti fermi mai diventano sempre mostri sempre più grandi,ecco la funzione del farmaco dal mio punto di vista pratico serve per spegnere forzatamente la mente altrimenti continuiamo a navigare nella logica astratta inninterrottamente.Poi è indispensabile il lato umano,perchè non è un male fisico che prendi 2 pillole e si aggiusta tutto da solo.Il mio amico medico non è uno psichiatra,ma era il mio medico condotto,ora è in pensione ma abbiamo un ottimo rapporto ugualmente,a differenza di altri,quando si è reso conto che gli psichiatri avevano perso totalmente il controllo del mio caso ma avevano le mani legate perchè i risultati concreti erano buoni e quindi sono quelli che contano,lui ha voluto prendere in mano le redini dandomi la fiducia di proseguire per la mia strada anche se arrivare a rendere un paziente autonomo tutti lo vorrebbero ma tutti evitano che diventi per colpa della paura.La grande differenza da lui ad altri medici è stato di darmi l'appoggio E LA FIDUCIA,stessa cosa mia moglie TANTA FIDUCIA in modo concreto però non a parole.
Ora sono 7 gli anni l' articolo l'hanno scritto il 10 settembre 2010 e la trasmissione radiofonica è stata fatta il 15 marzo 2011.
L'ultimo aggiornamento è che ora sono diventato anche padre.
Riguardo all' umanità delle persone di cui dici credo che con la parola fiducia si possa dire tutto quello che riguarda il lato umano.
Questo mi faceva lottare con me stesso con molta forza,perchè sapevo che se non portavo concretamente dei risultati,l'avrei persa e più ritrovata.

n°191
Profilo ca​ncellato
Inviato il 29-06-2011 alle 17:21:44  answer
 

Che bella testimonianza, grazie Dany!!!

n°192
Dany77
Inviato il 29-06-2011 alle 21:55:10  profilanswer
 

Grazie a voi!Vi assicuro che non è stato per niente semplice riuscire da solo a mettere assieme quel video con la testimonianza,non tanto per il video che anche la ho dovuto trovare una buona anima che lo facesse,perchè io non capisco niente di pc,ma con i miei risultati positivi concreti nel tempo sono riuscito sono riuscito a farmi appoggiare da un quotidiano locale ed un emmitente radiofonica,per dire pubblicamente il mio punto di vista su questo disagio senza essere influenzato da nessuno,nessuno aveva mai considerato la positività del mio percorso,tranne il mio amico medico,anzi le han provate tutte per ostacolarmi nella mia riuscita e dimostrarmi cosi che mi sbagliavo,e ciò che sostenevo erano cavolare.Ma i passi positivi mi hanno sempre dato la forza di andare contro corrente,perchè ho sempre detto che non era possibile essere in una strada sbagliata ottenendo bouni risultati.Solo il mio medico condotto ha dato valore a ciò che facevo tutti gli altri che ho incontrato del setore erano giuste sole le loro idee e non esistevano altre stade anche se però in 5 anni eseguite a regola d'arte io non avevo mai cavato un ragno dal buco.Anche se so che ci sarà anche chi non condivide la soddisfazione personale di essere arrivato fin qua ormai non me la leva più nessuno e se la mia testimonianza puo essere utile a dar luce a quelle persone che hanno voglia di lottare ma avevano perso la speranza ne sono molto felice,ricordatevi che se non ci diamo da fare noi stessi per guarire gli altri hanno le mani legate,perchè questo non è un male fisico come il mal di pancia che prendi una pastiglia e passa tutto da solo,qua siamo noi che dobbiamo riprendere il controllo del nostro pensiero,non dobbiamo permettere al nostro pensiero di comandarci,lo so,non è per niente semplice ed è fatica,per questo bisogna usare anche i farmaci,ma solo con i farmaci non esci dal tunnel e nemmeno solo con la tua forza di volontà,bisogna metterli entrambe sui piatti della bilancia per stare in equilibrio è molto importante ricordatelo sempre.

(Pubblicità)
n°194
Julia83
Inviato il 30-06-2011 alle 20:17:38  profilanswer
 

Hai ragione Dany! Tutto dipende da noi! Io credo che anche i mali fisici si possono risolvere con la forza dela mente! Anche se noi non siamo allenati a farlo! Il Dalai Lama avrebbe dovuto operarsi di appendicite e invece riuscì a guarire con la meditazione! Ma per arrivare a quei livelli ce ne vuole!

n°195
Dany77
Inviato il 30-06-2011 alle 23:10:32  profilanswer
 

Lascia perdere............il male fisico è un tipo di male concreto e concretamente va curato,il male psicologico è un male reale ma non lo pui concretamente ne vedere ne toccare,lo puoi soltanto  provare,e la differenza tra il sano ed il malato in questa patologia è solo l'esagerazione ma i sintomi in forma ridotta li provano tutti solo che vengono abbattutti e non considerati sotto forma d'incomprensione,anche le così dette voci che si sentiamo le può sentire e provare qualsiasi essere umano.Dicono vedere per credere,ma in questo caso,non si può vedere nulla perchè è un male mentale non fisico,allora bisogna provare per credere.
Partiamo col cominciare che TUTTI IMMAGINANO E PENSANO,e quel che si immagina e si pensa non è sempre giusto anche se le nostre convinzioni ce lo vorrebbero far credere!Quello che tutti credono è che noi sentiamo le voci dalle orecchie come loro le sentono nel loro mondo concreto,ma in realtà in quei momenti la le nostre orecchie dormono,perchè come dicono non c'è più sordo di chi non vuol sentire,ma il male lo sentono anche i sordi,quindi sentire non vuol dire sentire solo dalle orecchie come tutti pensano per la forza della loro abitudine,il sentire può essere vasto.Tutte le persone quando hanno un amento di tensione,causa un dispiacere,una preocupazione,un arrabbiatura,ecc..e sono SOLE cosa fanno??
Valutano la cosa ponendosi delle domande e dandosi delle risposte il mio pensiero chiede il mio ragionamento mi da la risposta,non deve essere giusta,basta che il ragionamento mi risponda.Questo accadde a tutti credo,l'unica differenza è che chi sta bene è cosciente di parlare e valutare la cosa tra se e se, chi sta male invece per alle viare l'incomprensione psicologica creata con i sani,nel suo mondo della solitudine,pone delle domande a chi gli fa comodo,ma concretamente non visibile,e questo amico immaginario così gli risponde sempre come vuoi tu se prevale l'euforia ti appoggia sempre positivamente,se prevale il periodo negativo ti appoggia sempre in modo negativo,ma in realtà le voci che noi sentiamo non sono altro che le risposte del nostro ragionamento,e che ci fa redere che sentiamo chi realtà non esiste o è esistito,questo perchè così possiamo mantenere un equilibrio psicologico ma non concreto.Sono cose un pò complicate da capire....
comunque ho provato a darvi la spiegazione,poi prima di arrivare alle voci,c'è tutta la strada del cambio dell' interpretazione che ti ci porta.

n°203
Dany77
Inviato il 02-08-2011 alle 07:50:55  profilanswer
 

Come mia moglie mi ha aiutato.
 
 Ciao a tutti,stare accanto a Daniele non è stata una passeggiata,oltre all'aiuto dei farmaci e all'aiuto di un nostro amico medico,altri elementi sono stati fondamentali per fargli ritrovare una stabilità.All'inizio lo lasciavo parlare e l'ascoltavo e m'accorgevo che mi parlava di cose,persone reali,ma le metteva in un contesto,in un mondo astratto,irreale.Così decisi d'intrprendere un percorso lungo e difficile.Incominciai,grazie al nostro grande Amore e alla nostra Fiducia reciproca,ad instaurare un dialogo di confronto con lui.Praticamente riuscivamo ad ottenere un confronto tra il suo mondo di idee,opinioni astratte ed il mondo cocreto,reale,però lui non riusciva a seguirmi,perchè non era in grado di trattare più argomenti contemporaneamente.Quindi incominciai a discutere con lui usando un argomento alla volta,dandogli sempre delle spiegazioni valide,cocrete sul perchè la pensavo così su quell'argomento in questione.Una volta fatto questo aspettavo le sue riflessioni e se non erano del tutto concrete,gli ripetevo più volte le stesse cose,finchè lui non arrivava del tutto al risultato.Chiarisco che ogni volta cercavo di tradurre le sue idee e opinioni in maniera concreta,senza modificarle a mio piacimento,in modo da non alterare il suo carattere e la sua personalità.Una volta raggiunto un obbiettivo,dovevo anche gratificarlo ripetutamente per dargli una soddisfazione,ma sopratutto per stimolarlo ad andare avanti.Infatti una volta arrivati a chiarire e concretizzare un'argomento,ne nasceva un'altro e un'altro ancora.Pian piano,passo dopo passo Daniele è arrivato a costruirsi un bagaglio d'informazioni e d'esperienza da poterlo consolidare e quindi ad arrivare ad un'equilibrio stabile,senza avere il mio supporto di gratificazioni o altro.Daniele ora vive con più serenità e cammina concretamente,anche col rapporto con gli altri riesce a non concentrarsi solo sul suo argomento,ma anche su più argomenti esposti da più persone contemporaneamente.Quest'ultimo passo gli permette di stare a galla in questo mondo.Tutto ciò che ho scritto non è dettato dal volermi mettere in mostra,ma bensì dal mio cuore per poter dare uno spiraglio di luce a tutte le persone coinvolte da questo disturbo.  
 

n°207
lulu
Inviato il 09-08-2011 alle 15:30:30  profilanswer
 

Accidenti, questo sì che è amore...non deve essere stato facile per nessuno dei due affrontare tutto questo ma vedere che ce l'avete fatta mi fa molto piacere, bravi!
 
Dani grazie anche da parte mia per questa testimonianza  :)  
 
(Julia ma davvero il Dalai Lama aveva l'appendicite? Povero!!)

n°208
Dany77
Inviato il 09-08-2011 alle 20:59:22  profilanswer
 

Ciao lulu,grazie per aver aprezzato la nostra testimonianza,per farti un idea più chiara del nostro percorso,il mio medico dice che è simile alla storia del film a beutiful mind,comunque hai ragione è stato difficile per tutti e due ma non impossibile grazie all amore. :hello:

n°209
cecilietta
Inviato il 10-08-2011 alle 09:22:03  profilanswer
 

Sì giusto lulu, se non è amore questo! L'ho visto A beautiful mind e leggere della vostra storia mi ridà fiducia nel sentimento e nella coppia. Scusate sono una romanticona e queste cose mi fanno commuovere!  
Certo però non so se sarei stata in grado di fare lo stesso, o semplicemente non mi sono ancora mai innamorata così seriamente credo!
 
Auguri a te e a tua moglie Dani, vi abbraccio forte forte...

n°210
Dany77
Inviato il 10-08-2011 alle 22:00:15  profilanswer
 

Grazie mille cecilietta,è molto difficile per chi ha questi problemi trovare una persona che ti rimanga al fianco,e le delusioni precedenti mi hanno dato modo di apprezzare ciò che lei faceva per me e siccome lei non aveva mai trovato chi le volesse veramente bene anchè se avevo problemi mi è rimasta al fianco.
Il miracolo che è riuscito a fare il nostro amore con questi distrurbi è stato creare un dialogo di confronto basato sulla fiducia e la sincerità reciproca,ed attraverso le ragioni logiche dell'amore ho ritrovato il mio equilibrio.
Come tutti sanno l'alimentazione delle malattie psicologiche è la solitudine,l'amore è riuscito a liberarmi dalla mia solitudine infatti io ero a metà da una parte c'era l'amore per mia moglie che mi attraeva concretamente verso di lei,dall' altra c'erano i ragionamenti che volevano farmi andare nel mondo astratto ed io in centro a valutare per capire ciò che era meglio fare con tutti i suoi perchè.Mia moglie vedeva la mia malattia come un altra donna che mi voleva portar via da lei mentre mi aiutava a ritrovare l'equilibrio.Ora per mantenere il mio equilibrio ho imparato a tener conto del passato,a tener conto del futuro ma considerare solo il presente.Prima invece non consideravo il presente,perchè guardavo  solo il passato e vivevo nel futuro con l'immaginazione.

n°221
Dany77
Inviato il 28-09-2011 alle 22:25:18  profilanswer
 

Ciao a tutti,ancora grazie alle persone che hanno apprezzato la  mia storia,sono riuscito a rispolverare e ritrovare un articolo che avevano scritto nel 2008 quando ero andato a raccontare la mia storia in una associazione lo potete trovare su http://www.sospsiche.it/Notiziari.351.0.html clicando poi su notiziario aris 2 anno 2008 e leggendo l'articolo incontro soci aris 18 ottobre 2008,ho pensato di lasciarvi questo articolo non per mettermi in mostra,ma perchè può essere utile per dimmostrare a chi non ci crede che anche chi entra in questi tunnel possa arrivare a ritrovare il propio equilibrio psicologico e fare una vita normale,all'ora dovevo ancora sposarmi,ed ero un pò più fragile di adesso ma avevo già ritrovato il mio equilibrio psicologico. ;)

n°250
Dany77
Inviato il 17-12-2011 alle 23:10:12  profilanswer
 

Grazie alle persone che hanno saputo apprezzare la mia testimonianza,(c'è anche chi non l'apprezza) ritenendola utile,interessante e a qualcuno ha riaperto una speranza ho deciso di aprire un profilo fb dal nome sindrome bipolare e portare la mia testimonianza positiva,ci sarà sicuramente a chi darà fastidio, ma la mi mio obbiettivo è quello di dare un raggio di luce a chi è coinvolto in queste situazioni,pazienti e famigliari.
Vi lascio il link del profilo facebook sindrome bipolare  
http://www.facebook.com/profile.ph [...] 44&sk=wall


Messaggio modificato da Dany77 il 21-12-2011 alle 22:05:09

Vai a:
Aggiungi una risposta
  psicologia
  Depressione, stress

  come ho combattuto la depressione

 

Discussioni relative
la depressione bipolare 
Varie discussioni relative a : come ho combattuto la depressione

Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?