Home   Forum Psicologia
Forum Psicologia
  psicologia
  Anoressia e bulimia

  Dall'obesità all'anoressia

 

Ricerca  Connessione Connessione Rispondere Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

Dall'obesità all'anoressia

n°51
freak
Inviato il 09-06-2011 alle 18:57:11  profilanswer
 

Ho appena letto questa notizia incredibilmente triste:
 
Commuove l'intera Gran Bretagna la storia di Malissa Jones, 21enne inglese del North Yorksire, che pesava 174 kg e in 18 mesi, con un bypass grastrico è arrivata a 40 chili. Troppi, tant'è che è passata dall'obesità all'anoressia con tutti i rischi del caso. Sta rischiando la vita ma proprio per questo è diventata un simbolo per tutte quelle ragazze che soffrono di disturbi alimentari: "Non operatevi, serve costanza, dieta sana e attività fisica".
In 18 mesi ha perso 130 kg, un intervento che, evidentemente, è andato ben al di là delle intenzioni dei medici: Malissa si è ridotta a un quarto del proprio peso iniziale. E ora, se non torna a nutrirsi adeguatamente, ha sei mesi di vita. Tutto nasce quando i medici, dopo anni di obesità che stavano mettendo a dura prova il fisico della ragazza, propongono alla famiglia il costoso intervento (10.000 sterline) per ridurre lo stomaco e l'intestino tenue, consentendo al cibo di bypassare buona parte dell'apparato digerente.
 
Inizialmente la scommessa sembrava vinta, ma poi la situazione è precipitata. Dopo l'intervento, la ragazza inizia a provare disgusto per il mangiare, viste le difficoltà digestive: e per una persona che nella sua vita precedente mangiava 15 merendine al cioccolato solo per colazione, ora la dieta è ridotta a quasi niente: tre carote cotte, due ciuffi di prezzemolo e una patata arrosto.
 
Totale, 300 calorie giornaliere. "Certo, la carne, il pane e il cioccolato mi piacciono ancora - spiega Malissa al Daily Mail - ma non riesco più a digerirli, e piano piano ho smesso di magiare. I medici dicono che se non mi nutro ho sei mesi di vita". Un problema fisico, ma anche psicologico: "Dopo l'intervento odiavo il mio corpo - racconta la giovane - odiavo la pelle flaccida penzolante sul corpo magro, le cicatrici... Non mi sono più fatta vedere nuda da nessuno".
 
Ma sono soprattutto i dolori, i crampi allo stomaco, la nausea, a indurre Malissa a smettere praticamente di mangiare. Il dramma arriva qualche mese fa: Malissa è incinta, ma sta malissimo, non mangia, il sistema immunitario è a pezzi. "Cercavo di sforzarmi di mangiare, ma non ci riuscivo. Il bambino è stato fatto nascere d'urgenza con un cesareo, ma era troppo piccolo e debole, e non ce l'ha fatta". "Ora mi sento in una situazione senza uscita - confessa - forse dovrò operarmi di nuovo. Ma spero che il mio dramma serva a tutti: per dimagrire lasciate perdere la chirurgia, niente si risolve in un attimo. Serve costanza, una dieta sana, attività fisica".
 

(Pubblicità)
n°52
Tilde
Inviato il 24-06-2011 alle 01:18:20  profilanswer
 

Povera ragazza! Però non ho capito una cosa..dall'articolo mi sembra di capire che non mangia non perchè anoressica ma perchè ha forti dolori e nausea, ma non avranno fatto disastri durante l'itervento? La malasanità non esisterà mica solo in Italia!

n°65
Ste
Inviato il 28-01-2013 alle 11:40:39  profilanswer
 

Povera ragazza. Speriamo che si riesca a rimettere anche se temo che non potrà mai più vivere una vita normale.
 


Vai a:
Aggiungi una risposta
  psicologia
  Anoressia e bulimia

  Dall'obesità all'anoressia

 

Discussioni relative
Varie discussioni relative a : Dall'obesità all'anoressia

Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?