Home   Forum Psicologia
Forum Psicologia
  psicologia
  Solitudine

  Vorrei una ragazza ma non so come fare vista la mia situazione!

 

Ricerca  Connessione Connessione  Nuovo sondaggio Creare una discussione
 


 Parola:   nick:  
 
Fine della pagina
Autore Discussione :

Vorrei una ragazza ma non so come fare vista la mia situazione!

n°74
mimmo78
Inviato il 04-07-2012 alle 15:59:43  profilanswer
 
Vedere questo messaggio non filtrato
 


LizBennet82 ha scritto :

Ciao Mimmo,
sai, io vivo in Francia... a Parigi per l'esattezza e ti posso dire senza problemi quanto pago d'affitto. Una barcata di soldi. Eppure, non posso immaginare di vivere ancora a casa con i miei, non avrei mai incontrato mio marito se fossi rimasta a casa con i miei, non avrei trovato un lavoro che mi piace se fossi rimasta a casa. A volte bisogna fare sacrifici su certe cose ma i vantaggi che se ne ricavano sono immensi.  
E credimi, finché non mi sono data una mossa io, per informarmi, cominciare a guardare gli annunci e le agenzie immobiliari, non ne sapevo una cippa neanche io del mercato delle case ;) Da allora ho traslocato 5 volte e adesso so esattamente come muovermi. Ci vuole un po' di esperienza, ecco tutto!


 
Ciao lizbennet,
è fin da ragazzo che fantiastico di andare a vivere all'estero (soprattutto nel centro/nord europa) e negli ultimi anni ci ho pensato sempre più frequentemente. Ma è sempre rimasta una mia fantasia.  
Mi piace infatti la mentalità, nonché la lingua tedesca e ho sempre desiderato di poter trasformare questo mia simpatia in qualcosa di più concreto, tipo andare a lavorare o addirittura vivere in Germania, Austria, Svizzera o paesi limitrofi. Ma non conoscendo nessuno, non avendo amici, nessuno che mi indicasse come fare, alla fine non ho combinato nulla e sono rimasto a casa con la mamma :-(
Il mio problema è che son bloccato, non ho nessuno che mi coinvolga in qualcosa, che mi sproni. Sono completamente lasciato allo sbando da solo. Perché secondo te uno arriva a chiedere consigli in un forum? O perché non ha nessuno a cui chiedere o perché si vergogna di parlare della propria situazione ai suoi familiari/parenti e ai suoi amici (sempre che ne abbia).
Gli anni per me son passati invano e appunto non ho più vent'anni. Partire adesso non credo sia la stessa cosa che sarebbe stato farlo 10 anni fa. E' vero che qui in Italia non ho amici e l'unica persona che lascerei sarebbe mia madre (che rimarrebbe da sola), ma se vado all'estero senza una meta e senza dei riferimenti, rischio di finire male e pentirmene amaramente.
 

LizBennet82 ha scritto :


Per quanto riguarda i siti di incontri... io li ho usati e ci ho incontrato mio marito. Quindi funzionano. Però tieni presente che anche in questo ci vogliono dei sacrifici... ho sempre rifiutato gli appuntamenti con uomini che stavano ancora a casa dalla madre, parlandoci fuori dai denti. E questo, perché spesso questi uomini sono poco indipendenti, mammoni (non sto dicendo che tu sei così, sto generalizzando) e inesperti, oltre a cercare solo una donna che li ascolti e pulisca casa.


 
Infatti io non mi aspetto che una ragazza accetti un appuntamento da me. Io stesso se fossi una ragazza, starei alla larga da uno come me ;-)
E non dovrebbe farlo nemmeno per compassione, perché in quel caso mi arrabbierei io. Io non cerco compassione.
Una persona mi dovrebbe frequentare perché conosce i miei pregi e miei difetti e mi accetta per quello che sono. Poi è ovvio che quello che sono va migliorato e magari questa ipotetica ragazza potrebbe aiutarmi a migliorare (se lo desidera). Io non cerco ragazze per pulirmi casa. E poi preciso che per me ragazza è sinonimo di amica non di fidanzata, quindi non è detto che per forza ci debba vivere assieme. Ognuno si deve fare la pulizie di casa e i lavori domestici in autonomia. Non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di frequenatare una donna che faccia le veci di mia madre.
 

LizBennet82 ha scritto :


Per una vera relazione, bisogna stare bene con se stessi, e non ho l'impressione che tu ti senta bene con te stesso.
Un passo dopo l'altro, io comincerei con il cambiare te stesso... il resto verrà da sè.


 
Ti confermo che non sto bene con me stesso. Oltre ai problemi che ho già descritto, sto attraversando un brutto periodo dal punto di vista lavorativo poiché ho dovuto cambiare azienda visto che dove lavoravo prima a causa della crisi hanno tagliato personale. Il lavoro per me era tutto, visto che per anni ero andato avanti conncentrandomi al 100% su di esso e trascurando il resto. Adesso mi sono rioccupato momentaneamente ma dove lavoro ora non mi trovo bene né come mansione né come colleghi.
Quindi, non sto bene. Non vorrei allarmare nessuno ma penso spesso di farla finita. E' solo un pensiero (fisso) ma non ho probabilmente il coraggio di metterlo in pratica. Mi manca la forza di fare qualsiasi cosa perché già so a priori che qualsiasi cosa farò, andrà male.
Lo so che sembrano frasi e pensieri banali, ma è davvero ciò che provo.
 

rosa56 ha scritto :

si lizbennet ha ragione sul punto dei siti d incontri, certo che per iniziare ad uscire con qualcuno, devi prima di tutto stare bene con te stesso, l'idea di qualche corso, se non di sport puoi sempre puntare a qualcosa di diverso, hai mai pensato di fare teatro? può essere un modo interessante per aprirti verso gli altri, per comunicare e per conoscerti! io conosco molte persone timide e solitarie che fanno teatro e che da allora sono rinati,  


 
Ciao Rosa,
grazie per il consiglio del teatro, ma non è che sono troppo vecchietto per questo ormai? ;-)
Non conosco come funziona con il teatro ma credevo fosse una cosa che si fa più che altro da bambini o da ragazzi...
In effetti non conosco proprio il mondo del teatro in sè perche son decenni che non ci entro ;-)

(Pubblicità)

Vai a:
Aggiungi una risposta
  psicologia
  Solitudine

  Vorrei una ragazza ma non so come fare vista la mia situazione!

 

Discussioni relative
Varie discussioni relative a : Vorrei una ragazza ma non so come fare vista la mia situazione!

Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?